News

Le Voci della Città dei Miti: il Teatro dei Borgia in podcast

Le Voci della Città dei Miti: il Teatro dei Borgia in podcast

Già due anni fa la Fondazione Vincenzo Casillo ha sostenuto Il Teatro dei Borgia con Medea per strada, un raro esempio di arte civile e di teatro sociale che ha rivelato agli spettatori il tormento dello straniero con la forza del mito greco.
Un anno dopo gli stessi Gianpiero Borgia ed Elena Cotugno hanno inaugurato un Festival Teatrale Itinerante che hanno chiamato Terre Promesse, attraverso cui si sono affacciati a quegli spazi emotivi sotterranei e inesplorati dei centri diurni dedicati agli anziani con difficoltà cognitive, alle persone con dipendenze patologiche e ai minori stranieri non accompagnati.
Sempre durante la pandemia hanno messo in scena una Trilogia ideata da Gianpiero Borgia e scritta dal drammaturgo Fabrizio Sinisi: La Città dei miti, un sogno poetico metropolitano.
L'opera si è svolta a bordo di un minibus urbano per 18/25 passeggeri che ha attraversato la città e accompagnato gli spettatori nei luoghi dell’emarginazione, illuminando angoli del panorama urbano attraverso il cono di luce del mito. L’itinerario ha proposto un tratto con Medea, una sosta al capolinea con Filottete e un tratto con Eracle. Gli eroi raccontati vivono ai margini, nelle periferie, nei sobborghi, negli inferi della società. Come accade nella realtà, li incontriamo sui mezzi pubblici, li scorgiamo oltre i finestrini, entrando in contatto con storie che rompono la nostra consuetudine. 

Elena Cotugno e Gianpiero Borgia hanno lavorato a questa trilogia per molto tempo insieme a moltissime persone: assistenti sociali, medici, operatori sanitari e psicologi. Con loro hanno fatto tanta strada, finché la strada ha cominciato a lavorare su di loro.
Hanno deciso pertanto di dare voce a tutte le persone che hanno preso parte al progetto attraverso dei podcast intitolati LE VOCI DELLA CITTA' DEI MITI, che in nove puntate ci racconteranno di come gli eroi del basso hanno generato il sogno poetico.
I podcast sono il fenomeno mediatico degli ultimi anni, consultati per lo più dalle giovani generazioni: sono programmi audio, solitamente di natura seriale a episodi, che si scaricano da Internet sul proprio smartphone attraverso piattaforme dedicate e si prestano a raccontare e far parlare di qualsiasi argomento.

La prima puntata è andata in onda Sabato 17 Aprile 2021 e ogni sabato andranno in onda le successive per una durata complessiva di 9 puntate, tre per ciascun mito: Medea, Eracle e Filottete.
Le puntate si possono ascoltare sulla piattaforma Spreaker a questo link e sono presenti su tutte le principali piattaforme podcast come Spotify, Apple Podcast, Amazon Music, Deezer, Castbox e Google Podcast. 

Durante la prima puntata, Elena Cotugno e Gianpiero Borgia hanno raccontato come è nato Medea per Strada nel 2015, la vita passata a percorrere la Statale 231 in Puglia, tra la spazzatura e i corpi in vendita, la decisione di dar vita a un progetto che costringesse a non distogliere più lo sguardo dalla strada. Insieme a loro le voci di Stefania D’amato, assistente sociale del Comune di Barletta e Bruno Milone, professore di storia della prostituzione e delle migrazioni.

Galleria immagini

Questo sito utilizza i cookie

Questo sito web utilizza i cookie necessari per un’analisi del traffico del presente portale necessari al suo funzionamento e a fornire funzionalità dei social media. Se vuoi saperne di più consulta la privacy policy. Chiudendo questo banner o proseguendo in qualsiasi modo la navigazione sul sito acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

ok, acconsento

FONDAZIONE VINCENZO CASILLO
Via Sant'Elia z.i.
70033 Corato | Puglia | Italy
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cod. Fisc. 92057130723


Iscrizione Newsletter

Ho letto la privacy policy e acconsento